lunedì 3 settembre 2012

Italo a strisce

Come promesso, giungo a voi a puntate con la totalità delle tavole realizzate appositamente per la seconda edizione di  SEMInARIA sogninterra, il Festival di Arte Contemporanea che mi ha visto impegnato (?) quest'estate in quel di Maranola di Formia. La prima che vi mostro è questa storia di quattro strisce che, avendo io scelto di parlare di Formia e dei formiani, vuole essere un tributo alla memoria del mio grande amico e compagno della notte Italo De Simone (1955-2010), pittore e artista formidabile, tra i massimi a cui il ridente e sorridente sudpontino abbia mai dato i natali. Nella speranza che l'opera di Italo venga finalmente riscoperta e celebrata, vi consiglio intanto di visitare il suo blog, pieno di testi, disegni, olii, acquerelli, teorie filosofiche, lì dove lui l'ha lasciato per tutti, cioè a questo indirizzo: http://italodesimone.blogspot.com

P.S. Marianna Fazzi, una delle organizzatrici di SEMInARIA (che ringrazio di cuore assieme a tutto lo Staff) mi ha detto che qualcuno s'è commosso. Spero che la commozione muova all'azione, anche perché Italo sostanzialmente si sarebbe incazzato per la prima ed entusiasmato per la seconda.

P.P.S. Ringrazio ancora la famiglia De Simone, in particolare nella persona di Lello De Simone, per avermi autorizzato a procedere.


Nessun commento:

Posta un commento